DANTE LAFRANCONI VESCOVO DIOCESI DI CREMONA

La mia passione (Fino alla fine del mondo)

 

 

06/07/2011 | LA RISPOSTA DEL VESCOVO DANTE LAFRANCONI

AMO TE E NON ME NE VERGOGNO

06/07/2011 | AL VESCOVO DI CREMONA MONS. DANTE LAFRANCONI

LA NOSTRA BATTAGLIA A DIFESA DEL CROCIFISSO NON TERMINA QUI…GRAZIE AMICI DEL GRUPPO SU FACEBOOK PETIZIONE ONLINE PER NON FAR TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLE SCUOLE ITALIANE

petizione crocifisso.jpg

   

Digita qui di fianco per vederel’ingrandimento

della lettera che ci ha inviato il presidente della

commissione per le petizioni

GRAZIE ANCORA AMICI E’ MERITO VOSTRO SE SIAMO RIUSCITI AD OTTENERE QUESTO IMPORTANTE E UNICO RISULTATO..

COMMEMORAZIONE: IL VESCOVO DANTE DA 10 ANI A CREMONA FONTE SETTIMANALE IL PICCOLO DI CREMONA E CREMA

DAL MIO ARCHIVIO SI PUO’ RIPERCORRERE LE BATTAGLIE FATTE A DIFESA DEL CROCIFISSO..

N SEGNO CHE NON HA MAI FATTO MALE A NESSUNO

03/01/2011

IL SANTO PADRE BENEDETTO XVI HA RISPOSTO ALLA LATTERA DEL NOSTRO GRUPPO FONDATO SU FACEBOOK

AL SANTO PADREPapa Benedetto XVI (Ansa)

BENEDETTO XVI

CITTA’ DEL VATICANO

SANTO PADRE,

alla presente allego la petizione online inviata alla Corte di Giustizia Europea dei DIRITTI DELL’UOMO (il gruppo che ho fondato su Facebook non ha scopo di lucro ed è di promozione sociale) dove 550 fedeli (nel frattempo se ne sono aggiunti altri) chiedono di non far togliere il crocifisso dalle scuole Italiane.

Tale richiesta vuole essere un appoggio concreto al ricorso presentato dal Governo Italiano.

La petizione è stata dedicata a tutti coloro i quali hanno perso un lavoro a tutti coloro i quali sono in cassa integrazione, a tutti coloro i quali svolgono un lavoro precario.

Per l’occasione ho fatto a mano un crocifisso che invio a Sua Santità con dedica per ricordare questo momento particolare.

Mi è gradita l’occasione per porgere a Lei Santo Padre Buon Natale un sereno Anno Nuovo.

Gabriele Cervi

RISPOSTA DELLA SEGRETERIA DI STATO

PRIMA SEZIONE -AFFARI GENERALI

LA SEGRETERIA DI STATO PORGE DISTINTI OSSEQUI AL SIGNOR GABRIELE CERVI E, NEL SIGNIFICARE CHE QUANTO INVIATO AL SANTO PADRE E’ REGOLARMENTE PERVENUTO A DESTINAZIONE,E’ LIETA DI TRASMETTERNE IL RINGRAZIAMENTO E IL BENEDICENTE SALUTO.

DAL VATICANO, 14 DICEMBRE 2010

SEGRETERIA DI STATO AFFARI GENERALI

PREFETTO

X PAPA BENEDETTO XVI

27/11/2010 |LETTERA PUBBLICATA DAL SETTIMANALE LA VITA CATTOLICA DIOCESI DI CREMONA

19/03/2011 | CROCIFISSO INVIATO A PAPA BENEDETTO XVI COME SOSTEGNO ALLA NOSTRA PETIZIONE SU FACEBOOK

VORREI RINGRAZIARE DI CUORE IL DIRETTORE DEL SETTIMANALE LA VITA CATTOLICA DIOCESI DI CREMONA PROF.MONS. VINCENZO RINI CHE HA PUBBLICATO LA MIA LETTERA SUL SUO IMPORTANTE SETTIMANALE.

NELLO STESSO NUMERO (CHE SI TROVA IN EDICOLA FINO A MERCOLEDI) VIENE TRATTATO IL RICORSO DELL’ITALIA ALLA CORTE DI GIUSTIZIA CONTRO LA SENTENZA CHE VIETA L’ESPOSIZIONE DEL CROCIFISSO A FIRMA DEL GIORNALISTA LUCA GALANTINI CHE HA FATTO UN OTTIMO ARTICOLO.

QUI RIPRODUCO ALCUNI PASSAGGI CHE RITENGO IMPORTANTI PER CAPIRE COME SI E’ ARRIVATI A QUESTO VERO E PROPIRO IO TALE LO RITENGO CRIMINE.

La decisione della Corte di Strasburgo costituisce un classico esempio di impostazione laicista volta a rinchiudere la manifestazione della libertà di religione, in particolare quella cristiana, in un vero ghetto. In questa prospettiva si inquadrano le motivazioni della sentenza, secondo la quale l’esposizione di ogni simbolo religioso lede il diritto di scelta dei genitori su come educare i figli, quello dei minori di credere o meno, e lede anche il “pluralismo educativo”. Il giudizio della Corte è il risultato palesemente illogico e incerto nel suo contenuto. La sentenza disconosce il ruolo pubblico e sociale della religione, in particolare quella cristiana, nella costruzione della società civile e del diritto pubblico e promuove un indifferentismo religioso che è in profonda contraddizione con la storia, la cultura e il diritto del popolo italiano e dei popoli europei.

Il Crocifisso rappresenta un simbolo religioso, culturale e identitario e proprio per questo non ha mai assunto una valenza coercitiva, come invece sostiene la Corte nella sua sentenza..

Luca Galantini

20/03/2011 | CROCIFISSO, UNA BATTAGLIA VINTA DA TUTTI E PER TUTTI IL CASO FONTE QUOTIDIANO LA PROVINCIA DI CREMONA DOMENICA 20 MARZO 2011

19/03/2011 | PER PETIZIONE A FAVORE DELLA SANTA CROCE USB INVIATA ALLA COMUNITA’ EUROPEA

19/03/2011 | CHIAVETTA USB INVIATA ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO NOSTRA PETIZIONE SU FACEBOOK A DIFESA DEL SANTO CROCIFISSO

19/03/2011 | CROCIFISSO INVIATO A PAPA BENEDETTO XVI COME SOSTEGNO ALLA NOSTRA PETIZIONE SU FACEBOOK

19/03/2011 | OMAGGIO AL VESCOVO DI CREMONA MONS. DANTE LAFRANCONI BAULETTCONDA SCRIVA

19/03/2011 | OMAGGIO AL VESCOVO DI CREMONA MONS. DANTE LAFRANCONI VISITA PASTORALE A CA  

GRUPPO CHE HO FONDATO SU FACEBOOK:

PETIZIONE

DOVE SI DICHIARA CHE I FEDELI SONO CONTRARI CHE

SI TOLGA IL CROCIFISSO DALLE SCUOLE ITALIANE.

(COME DA SENTENZA DI STRASBURGO). LO SCOPO

DI QUESTO GRUPPO E’ DI FAR CONOSCERE ,

APPOGGIARE E FAR PROMUOVERE IN TUTTA ITALIA

TALE NOBILE INIZIATIVA. E’ UN GRUPPO CHE NON

HA SCOPO DI LUCRO MA UNO SCOPO SOCIALE E CULTURALE

horrorr225.gifdigita qui:PETIZIONE ONLINE PER NON FAR TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLE SCUOLE 

DANTE LAFRANCONI VESCOVO DIOCESI DI CREMONAultima modifica: 2011-12-06T13:26:00+01:00da mobbing21
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento