GUAI A VOI SCRIBI E FARISEI IPOCRITI!! : LA QUESTIONE MORALE EDITORIALE DI MONS. VINCENZO RINI CON LA MIA RISPOSTA

 

 IALE EDITORIALE DI MONS. VINCENZO RINI DIRETTORE DEL SETTIMANALE LA VITA CATTOLICA DIOCESI DI CREMONA CON LA MIA RISPOSTALA QUESTIONE MORALE EDITORIALE DI MONS. VINCENZO RINI DIRETTORE DEL SETTIMANALE LA VITA CATTOLICA DIOCESI DI CREMONA  CRISTIANI ONESTI LA MIA RISPOSTA A MONS. VINCENZO RINI AL SUO EDITORIALE

 

 

UN VECCHIO OLIGARCA E' MORTO...

 

 

:: CONTATTI ::
PAPA WOITILA E BENEDETTO CONTRO LA PEDOFILIA :: IL FIGLIO ADOTTIVO DI MADONNA POLEMICHE :: IL LABIRINTO DI PAROLE :: INTERVISTA A GABRIELE :: IL MINISTRO FERRERO CONTRO L’ABBANDONO :: DONO A PAPA WOITILA I 15 LIBRI DELLA SPERANZA :: IL LABIRINTO FOTOGRAFICO DEI POLITICI :: STEFANO ZECCHI PUNITO IL DIRITTO DI ESSERE FIGLI :: COME FARE PER ADOTTARE UN MINORE :: ESPOSTO ALL’AJA STATO ITALIANO DECNUNCIATO :: MINORI ABBANDONATI :: ORFANI MOBBIZZATI E ISTITUZIONALIZZATI :: IL CASO DELLA BAMBINA BIELORUSSA :: BAMBINI LAVORATORI FOTO :: infanzia abbandonata un crimine sociale :: ALESSANDRO BALDI :: MANGIA IL TUO VOMITO :: IL MINISTERO RISPONDE :: ON.GIUSEPPE TORCHIO :: TUTTI A CASA :: DON ALBANESI :: DON BENZI :: MAIL ALLA CARRA :: SAI COSA E’ LA BONTA’ :: KOFI ANNAN :: SONO UN FALLITO , MI LASCIO MORIRE :: FRANCO ZEFFIRELLI :: UNICEF NOTA INFORMATIVA BAMBINA BIELORUSSA :: NAPOLITANO – BERTINOTTI APPELLO :: BERLUSCONI :: ON.CASINI :: 1 MAGGIO FESTA ANACRONISTICA :: CARLO GIUFFRE’ :: AL CAPO DELLA PROCURA DI CREMONA :: BARBARA DE ROSSI :: BORELLI :: MINISTRO BALBO :: PRESIDENTE CASINI :: CHE PASTICCIACCIO BRUTTO QUELLO DELLE ADOZIONI :: D’ALEMA IL MIO RIGETTO :: DON VINICIO ALBANESI :: DON BENZI :: FADICA PRES. TRIBUNALE MINORI :: DARIO FO :: FORMIGONI :: FORUM CONTRO L’IPOCRISIA :: CIAMPI :: GINA LOLLOBRIGIA :: IL BILANCIO AMARO DI ERNESTO CAFFO :: IL DISAGIO GIOVANILE :: I BAMBINI DI ALEX E L’IMPEGNO DELL’ARTISTA :: IL LABIRINTO IPOCRITA DEL SISTEMA ITALIA :: UNIVERSITA’ STATALE DI MILANO :: LIVIA TURCO :: IL CARDINALE TONINI :: MARIA GRAZIA CUCINOTTA :: MINISTRO MARONI :: MINISTRO MELANDRI :: MARIA DE FILIPPI :: PRESIDENTE SCALFARO :: MINISTRO BONINO :: CHIUDERE 475 ORFANATROFI :: MIISTRO GASPARRI :: GIUSTIZIA.IT :: LIVIA POMODORO :: ONU :: UNICEF NOTA INFORMATIVA BAMBINA BIELORUSSA :: TUTTI A CASA STORIA DI LUCIA CRESCIUTA IN IN ISTITUTO :: CIAMPI :: CIECO PER ADOZIONI :: LAFRANCONI VESCOVO DI CREMONA :: NANDO DALLA CHIESA :: FORUM CONTRO L’IPOCRISIA :: LABIRINTO FOTOGRAFICO :: LA FAMIGLIA NEGATA DIARIO 1995/2007 :: Adozioni anche per i single :: 31 dicembre DATA STORICA SI CHUDONO GLI ORFANATROFI :: AMMAZZATECI TUTTI ASSOCIAZIONE BENEMERITA ONLUS :: FIGLI DI NESSSUNO LA STORIA SIAMO NOI :: BLOG SOCIALE DI ISPIRAZIONE CRISTIANA DICERVI GABRIELE COOLEGATO AL GRUPPO SU FACEBOOK :: CERCO FAMIGLIA AIUTATEMI COLLEGATO A FACEBOOK :: FOTOBLOG :: BLOG SOCIALE DI GABRIELE CERVI COLLEGATO A FACEBOOK 


PAPA WOITILA E BENEDETTO CONTRO LA PEDOFILIA 

 

Documento di Giovanni Paolo II
“La Chiesa è vicina alle vittime”     
Il Papa contro
i preti pedofili

 

CITTA’ DEL VATICANO – Se è vero che ci sono preti coinvolti in scandali sessuali sono sacerdoti al servizio del demonio, che con il loro comportamento infangano l’istituto del sacerdozio. Traditori, così li definisce Giovanni Paolo II, che ha lanciato un duro monito contro gli scandali sessuali e le accuse di pedofilia che coinvolgono uomini di chiesa. Lo ha fatto nella tradizionale lettera del giovedì santo indirizzata ai sacerdoti. Il Papa non nomina i casi specifici che hanno coinvolto i sacerdoti di varie diocesi, ma sembra aver pensato proprio a loro, oggi, quando ha scritto che la Chiesa è vicina a coloro che hanno dovuto subire le conseguenze di peccati dovuti al “tradimento” di preti ai loro voti e si sforza di “rispondere secondo verità e giustizia a ogni penosa situazione”.

Un problema antico cui Giovanni Paolo II dedica poche righe, diciassette, meno di una paginetta. “In questo momento – scrive – in quanto sacerdoti, noi siamo personalmente scossi nel profondo dai peccati di alcuni nostri fratelli che hanno tradito la grazia ricevuta con l’Ordinazione, cedendo anche alle peggiori manifestazioni del mysterium iniquitatis (il mistero del male, o anche il diavolo, n.d.r.). Sorgono così scandali gravi, con la conseguenza di gettare una pesante ombra di sospetto su tutti gli altri benemeriti sacerdoti, che svolgono il loro ministero con onestà e coerenza, e talora con eroica carità”.

Quello degli scandali sessuali in alcune diocesi aveva già toccato profondamente il Pontefice, che aveva scritto una lettera chiedendo se veramente nella Chiesa vi fossero preti pedofili. Una questione che sta scuotendo le Chiese di diversi Paesi, in primo luogo gli Stati Uniti, dove, appena qualche giorno fa, per tali accuse, si è dovuto dimettere il vescovo di Palm Beach, Joseph O’Connell, chiamato, appena quattro anni fa, a sostituire il precedente vescovo, Joseph Simonis, allontanato per gli stessi motivi. Lo scandalo ha coinvolto anche il cardinale di Boston, Francis Law, del quale sono state chieste le dimissioni per non aver allontanato alcuni sacerdoti accusati di pedofilia.

Tanto che negli Usa le richieste di risarcimento per atti di pedofilia da parte di sacerdoti hanno creato gravissimi problemi economici a molte diocesi, tanto che c’era stata una richiesta, respinta dal Papa, di poter escludere la responsabilità della diocesi per atti di un prete. E i casi si stanno allargando: uno è scoppiato in Francia e vede coinvolto il vescovo ausiliare di Parigi, Jean Di Falco, che ha reagito denunciando il suo accusatore. Nega anche il vescovo polacco di Poznan, Julius Paetz, accusato di molestie omosessuali verso seminaristi, che ha già visto arrivare un’ ispezione del Vaticano. E si parla, ma finora sembra esserci un solo caso, in Sicilia, di “episodi” che riguarderebbero anche l’ Italia.

“Il Papa – ha spiegato il cardinale Dario Castrillon, prefetto del dicastero per il clero, presentando il documento – è solidale con i sacerdoti e i vescovi di quelle diocesi dove si sono verificati questi casi”.

(21 marzo 2002)

 

GUAI A VOI SCRIBI E FARISEI IPOCRITI!! : LA QUESTIONE MORALE EDITORIALE DI MONS. VINCENZO RINI CON LA MIA RISPOSTAultima modifica: 2011-09-17T10:58:00+02:00da mobbing21
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento